Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Vernon Richards

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search
Vernon Richards
Vero Benvenuto Costantino Recchioni, noto con lo pseudonimo di Vernon Richards (Londra, 19 luglio 1915 – Hadleigh, Gran Bretagna, 10 dicembre 2001) è stato un anarchico italo-britannico, editore, scrittore e compagno dell'anarchica Maria Luisa Berneri.

Biografia[modifica]

Maria Luisa Berneri (compagna di Vero) e Lilian Wolfe (anarchica britannica)
L'entrata della libreria Freedom Press a Whitechapel

Nato il 19 luglio 1915 nel quartiere londinese di Soho, dove suo padre, l'anarchico italiano Emidio Recchioni, si era rifugiato e aveva aperto una pasticceria.

Nel 1931, segue suo padre a Parigi dove quest'ultimo è attivo contro il fascismo. È in relazione con la famiglia di Camillo Berneri, Giovanna Caleffi la sua compagna, che gli insegna l'italiano, e le loro due figlie Maria Luisa, che diventerà  sua moglie e Giliana. Quando suo padre muore a Parigi nel 1934, Vero rientra a Londra per occuparsi del negozio pur proseguendo la lotta antifascista e, in collaborazione con Camillo Berneri a Parigi, edita il giornale bilingue Free Italy/ Italie Libre.

Nel gennaio 1935, durante un soggiorno in Francia viene arrestato ed espulso. Nel 1936, quando esplode la rivoluzione spagnola, si unisce al gruppo di militanti che stampavano Freedom per pubblicare a Londra il giornale Spain and the World, principale sostegno agli anarchici spagnoli. Prosegue parallelamente una carriera professionale come ingegnere ferroviario. Nel 1939, dopo la sconfitta repubblicana in Spagna, il giornale cambia il suo nome in Revolt! poi quando scoppia la seconda guerra mondiale in War Commentary for Anarchism e poi in Freedom. Nello stesso anno si laurea in ingegneria civile presso King College di Londra nel 1939.

Nell'aprile 1945, Vernon insieme a Philip Sansom e John Hewetson sono condannati a nove mesi di prigione per incitazione alla diserzione. Maria Luisa Berneri viene prosciolta (morirà  per un'affezione virale nel 1949). Membro del gruppo Freedom Press situato a Whitechapel, nella zona est di Londra, Vernon pubblica Freedom sino al 1965, e prosegue in seguito una collaborazione al giornale scrivendo per esso numerosi articoli e traduzioni dal francese e dall'italiano.

Esercita diversi mestieri, soprattutto quella di fotografo. Nel 1968, insieme a Dorothy (Peta) Hewetson, risiede nella Contea di Suffolk dove producono per più di 30 anni legumi biologici. Oltre ai suoi numerosi articoli, è l'autore di un saggio Lessons of the Spanish revolution e di una biografia di Malatesta intitolata Malatesta His Life & Ideas del 1965.

Solo negli anni novanta cesserà  ogni collaborazione con Freedom, un lunghissimo periodo durante il quale Freedom Press aveva fatto uscire dalla redazione di Whitechapel un gran numero di libri.

Abile fotografo, il suo immenso lavoro (migliaia di foto) è stato molto varioio: composizioni, paesaggi urbani e rurali, ritratti di bambini, intellettuali (George Orwell, di cui fu l'unico fotografo, Herbert Read, Bertrand Russell, ecc.) ed anarchici (Carlo Doglio, Philip Sansom), manifestazioni antimilitariste, la scuola di Summerhill, ecc. Gran parte delle sue fotografie sono state donate all'Archivio Aurelio Chessa.

Negli ultimi anni entra in polemica con diversi anarchici, come Philip Sansom e George Woodcock, che accusa di essersi piegati alle lusinghe dle capitalismo, e con Albert Meltzer, che invece gli imputa di essere diventato liberale.

Dopo la sua morte parte della sua corrispondenza e del suo materiale sono stati archiviati nell'Istituto Internazionale di Storia Sociale di Amsterdam.

Opere[modifica]

  • Lessons Of The Spanish Revolution
  • The impossibilities of social democracy
  • Protest without Illusions
  • A Weekend Photographer's Notebook
  • George Orwell At Home (and Among the Anarchists). Essays and Photographs
  • Why Work? Arguments for the Leisure Society
  • Violence and Anarchism

Voci correlate[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]