Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Troy Southgate

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search

Troy Southgate (Londra, 22 luglio 1965) è uno scrittore, musicista cantante e un esponente dell'anarco-nazionalismo.

Biografia[modifica]

Pensiamo sia utile tracciare la biografia di questo idiota per dimostrare come l'anarco-nazionalismo affondi le sue radici nel peggior pattume neofascista, e non abbia dunque nulla a che fare con l'anarchismo.

Nato A Crystal Palace, un quartiere a sud di Londra, Southgate frequenta la Rockmount School, Upper Norwood.

Nei suoi anni dell'adolescenza, Southgate si trasferisce con la famiglia in un piccolo bungalow nella cittadina di Crowborough, nel Sussex orientale.

Inizialmente elettore laburista, Southgate nel 1984 aderisce al National Front inglese , collaborando ai giornali d'area come Nationalism Today. Nel 1989, assieme ad un'ala del NF, passa alla Terza Posizione Internazionale, organizzazione che coinvolgeva neofascisti inglesi e italiani, tra i quali l'inutile Roberto Fiore.

L'esperienza della Terza Posizione Internazionale sarà  ancora più breve della precedente e nel 1992 egli è tra i fondatori del Movimento Nazionalista Inglese. Sei anni dopo, ennesimo addio per fondare la Corrente Nazionale Rivoluzionaria (Nationalist Revolutionary Faction), l'organizzazione che dà  avvio al nazional-anarchismo. Questa "corrente" si presenta come un'organizzazione di cellule senza leader, simili a quelle islamiste e dell'IRA. Ovviamente, come ogni bravo partitino nazionalista che si rispetti, l'NRF si dotò di una sua simbologia e di una sua mistica, che richiamava quella della Garda de fier di Corneliu Zelea Codreanu.

Quantunque le sue radici siano assolutamente non religiose, Southgate si era convertito al cattolicesimo nel 1987 (secondo Searchlight in quello stesso anno s'era legato la Società  di San Pio X[1]) e nel 1997 si è laureato in storia e teologia all'Università  di Kent, è diventata una storia e teologia laureato presso la University of Kent a Canterbury - proviene da un background non religioso, anche se si convertì al Cattolicesimo nel 1987 ed è stato in quello stesso anno,.

Southgate e altri aderenti all'NRF prestano collaborazione con Alternative Green, rivista apparentemente vicina all'eco-anarchismo ma criticata da gran parte del movimento anarchico per la disponibilità  a pubblicare articoli di neofascisti.[2] Southgate e la sua accolita saranno in seguito accusati da un articolo pubblicato dal Sunday Telegraph di volersi infiltrare il movimento ecologista ed animalista per diffondere idee e posizioni neofasciste.[3]

Nel 2003 Southgate scioglie l'NRF, poco dopo che lui e altri militanti neofascisti si erano affiliati al «Cercle de la Rose Noire»[4]. Nel 2005 Southgate fonda l'ennesimo gruppettino, New Right, movimento nazionalista tutt'oggi (purtroppo) operante che si ricollega direttamente alla Nouvelle Droite francese di Alain de Benoist.

Bandiera del movimento anarco-nazionalista. È palese che il riutilizzo di colori (il nero) e simboli (la stella) serva a confondere le idee per spacciare questa corrente come anarchica.

Negli ultimi anni Southgate ha lanciato il Movimento Nazional-Anarchico (National-Anarchist Movement), per il quale ha scritto un manifesto e addirittura un libro teorico.

Southgate e l'anarco-nazionalismo[modifica]

Nuvola apps xmag.png Per approfondire, vedi Nazional-Anarchismo.

Southgate è oggi uno dei maggiori esponenti di quella corrente pseudo-anarchica nota come nazional-anarchismo.

Apparentemente affine all'area anarchica, in realtà  questo scempio ideologico utilizza in maniera opportunista e falsificatrice concetti della sinistra rivoluzionaria e dell'area antiautoritaria per legittimare e promuovere idee razziste, antisemite, autoritarie e reazionarie.

Per quanto riguarda i "riferimenti culturali", il nazional-anarchismo di Southgate si ricollega alla figura dell'Anarca di Ernst Jünger.

Note[modifica]

  1. Adam Carter, Troy Southgate – A Timeline, Searchlight, Gennaio 2012, pagina 7 – 8.
  2. Non sarà  privo di interesse notare che il fondatore della rivista Richard Hunt, considerato un eco-anarchico a tutti gli effetti, espresse più volte solidarietà  all'esercito inglese negli anni della Guerra del Golfo.
  3. Daniel Foggo, Neo-nazis join animal rights groups, Sunday Telegraph, 16 giugno 2001
  4. Si noti che la rosa nera è in realtà  un simbolo del movimento anarchico, ennesimo riutilizzo fascista della simbologia rivoluzionaria.

Voci correlate[modifica]