Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Pierre Ansart

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search
Pierre Ansart
Pierre Ansart (Corbeil-Essonnes, Francia, 20 febbraio 1922 - ) è professore emerito dell'Università  Paris VII, specialista di Proudhon. Le sue ricerche vertono sulle ideologie politiche e i rapporti tra filosofia e sociologia.

Biografia[modifica]

Dopo aver studiato le filosofie politiche rivoluzionari occidentali (marxismo, anarchismo proudhoniano e anarchismo in generale) ed asiatiche (confucianesimo), nonché i loro significato socio-storici, Pierre Ansart è portato ad analizzare in modo più dettagliato la loro dimensione affettiva ed emotiva. Il suo approccio diventa sin da allora pluridisciplinare, tra sociologia, storia e psicologia politica. Oltre a Proudhon, dedica numerosi lavori anche a Freud, Marx, Balandier, Weber.

Pierre Ansart effettua degli studi secondari al collège Saint-Charles di Juvisy-sur-Orge, poi i suoi studi superiori di filosofia alla Sorbonne. Disertore al Service du travail obligatoire («Servizio del lavoro obbligatorio») dal 1942 al 1944, entra nella resistenza. È accettato alla agrégation de Philosophie nel 1950. Dapprima professore di filosofia, al liceo e alla facoltà  di lettere di Hanoï in Vietname dal 1950 al 1953; poi al liceo Chasseloup-Laubat e alla facoltà  di lettere di Saïgon dal 1953 al 1958, orientandosi verso la sociologia.

Le sue pubblicazioni su Saint-Simon e sull'anarchismo di Proudhon, così come la sua tesi Marx et l’anarchisme (1967) lo portano ad entrare come maestro assistente alla Sorbona, poi come insegnante alla Università  Paris VII-Denis-Diderot nel 1970, dove farà  sostenere, in quanto direttore di tesi, 22 tesi tra il 1989 e il 1995.

Voci correlate[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]