Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Milly Witkop

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search
Milly Witkop (la prima donna da sinistra) con Rocker Rudolf (dietro di lei, secondo da sinistra) e altri anarchici (Londra 1912)

Milly Witkop (Vitkopski, Ucraina, 3 marzo 1877 - New York, 23 novembre 1955) è stata un’anarchica ucraina, una femminista e una scrittrice. È conosciuta anche per essere stata la compagna di Rudolf Rocker e la madre di Fermin Rocker, artista ed anarchico.

Biografia[modifica]

Milly Witkop nasce a il 3 marzo 1877 Vitkopski (oggi Zlatopol), in Ucraina, in una famiglia russo-ucraina di origine ebraica. È la più vecchia di quattro sorelle; la più giovane, Rose, diventerà  anch’essa una militante del movimento anarchico.

Il periodo inglese[modifica]

Nel 1894 Milly Witkop lascia il suo paese natale per trasferirsi a Londra, l'obiettivo è quello di sfuggire ai pogrom anti-ebraici. Infatti, dopo l’attentato contro lo zar Alessandro II del 1881, compiuto dai militanti di Narodnaja Volja, il regime aveva messo in atto una violenta repressione soprattutto contro gli ebrei, identificati come i mandanti di quell’azione. Molti di loro, specie quelli politicamente più impegnati, avevano ugualmente scelto di emigrare, dirigendosi soprattutto verso gli USA.

A Londra Milly viene assunta in una sartoria, la sua intenzione è lavorare e risparmiare abbastanza soldi per far sì che la famiglia possa seguirla. Le condizioni difficili in cui si ritrova a vivere cominciano a logararla e a mettere così in dubbio le proprie antiche certezze. In particolare vacilla in lei la fede ebraica.

Il suo coinvolgimento nello sciopero dei panettieri evidenzia questo cambiamento e l'avvicinamento alle idee politicamente più radicali: comincia così la collaborazione con il gruppo editoriale del giornale anarchico «Arbayter Fraynd». Influenzata dalle opere di Petr Kropotkin, diviene una militante anarchica molto attiva.

Nel 1895, nel corso di alcuni lavori politici a cui partecipava, per la prima volta incontra Rudolf Rocker, anch'egli presente. Nel maggio 1898 Rocker la invita ad accompagnarlo a New York, dove sperava di trovare un impiego. I due formano coppia fissa, tuttavia, vengono respinti dagli Stati Uniti e rispediti in Gran Bretagna, in quanto entrambi si rifiutano di ufficializzare il loro amore con il matrimonio.

Edizione del 1906 di «Germinal» (שערמינאל) in yiddish, fondato grazie all'impegno di Rudolf Rocker

Dall’ ottobre del 1898 Rudolf Rocker e Milly Witkop curano insieme l’editazione di «Arbeyter Fraynd». Nel marzo di due anni dopo i due pubblicano anche il giornale in lingua yddish Germinal, che era più focalizzato su temi culturali. Nel 1907 la coppia dà  alla luce un figlio, Fermin, che in seguito diventerà  pur’esso un anarchico.

Con lo scoppio della prima guerra mondiale, la coppia si schiera contro la guerra, opponendosi all'interventismo anarchico del Manifesto dei Sedici (firmato anche da Kropotkin). Durante quel difficile periodo, per alleviare la povertà  e le privazioni della popolazione, causate dalla mancanza di lavoro, Witkop e suo marito decidono di aprire una mensa per poveri. Nel dicembre del 1914, Rocker, come molti tedeschi e austriaci presenti nel Regno Unito, viene internato perché tedesco, quindi considerato a tutti gli effetti un nemico. Witkop prosegue nella sua attività  contro la guerra, fino a quando anche lei non sarà  arrestata nel 1916. Rimarrà  in stato di prigionia fino all'autunno del 1918. Terminata finalmente la guerra, sceglie di lasciare il Regno Unito per raggiungere il marito e il figlio che si erano trasferiti nei Paesi Bassi.

Il periodo tedesco[modifica]

Inizialmente la coppia accoglie favorevolmente la rivoluzione russa del 1917, ma cominceranno a ravvedersi via via che i bolscevichi accentreranno su di loro il potere. Nel novembre del 1918 Milly si trasferisce a Berlino; Rudolf Rocker era stato infatti invitato dalla Freie Vereinigung deutscher Gewerkschaften ad unirsi al movimento che poi avrebbe dato alla luce la Freie Arbeiter-Union Deutschlands (FAUD), un gruppo anarco-sindacalista. Sia Rocker che Witkop diventano attivi e instancabili militanti della FAUD.

Dopo la sua fondazione nei primi mesi del 1919, nel sindacato si sviluppa una discussione sul ruolo delle donne all’interno dello stesso, in cui gli uomini dominavano largamente. Molte donne daranno vita ad organizzazioni sindacaliste-femministe parallele; seguendo questo principio la Witkop, a Berlino, nel 1920 partecipa alla fondazione dell'Unione delle Donne a Berlino. Il 15 ottobre 1921, le militanti dell'Unione delle Donne tengono a Düsseldorf un congresso che sancisce la trasformazione dell'organizzazione in sindacato nazionale (SFB). In questa fase lei sarà  tra le più attive nella costituzione delle basi programmatiche del nuovo gruppo.

Witkop sostiene che le donne siano doppiamente sfruttate: come proletarie dal capitalismo e come donne dal patriarcato imperante. Nei suoi scritti e nei congressi sostiene che le donne debbano lottare attivamente per i propri diritti, proprio come i lavoratori devono combattere contro il capitalismo. Afferma la necessità  urgente di inserire la questione femminile nella lotta di classe e l'importanza del boicottaggio come mezzo di lotta da utilizzare. In base a questo, l’organizzazione anarco-sindacalista e femminista è secondo lei necessaria, proprio per potere permettere alle donne di lottare su entrambi i fronti.

Rudolf Rocker, compagno di Milly Witkop

Milly Witkop s’impegna attivamente non solo nel campo del sindacalismo e in quello del femminismo, ma anche nella lotta contro il razzismo e l'antisemitismo. Lei riteneva che nel movimento operaio l’antisemitismo fosse un po’ trascurato e l’ascesa del nazionalsocialismo in Germania non farà  altro che accrescere i suoi turbamenti.

Il periodo statunitense[modifica]

Dopo l'incendio del Reichstag (Parlamento tedesco) nel febbraio del 1933, la coppia Witkop-Rocker fugge negli Stati Uniti per evitare persecuzioni razziali da parte dei nazisti. Qui i due proseguiranno nella propria attività  propagandistica in favore dell'anarchismo. Durante la rivoluzione spagnola del 1936-1939 sono attivi nella campagna di sensibilizzazione in favore dei repubblicani spagnoli, informando gli americani su quanto stava accadendo nel paese iberico. Nell'autunno del 1937, ormai inseparabili, Rudolf Rocker e Milly Witkop si trasferiscono nella "colonia Mohigan", a Lake Mohegan, nei pressi di New York. Sarà  questa la loro residenza definitiva.

Scoppiata la seconda guerra mondiale, Witkop, come il marito ed altri anarchici (es. Max Nettlau e Diego Abad de Santillan), si schiera dalla parte degli alleati perché ritenevano che fosse impossibile sconfiggere il nazi-fascismo con mezzi pacifici.

Terminata la guerra, l'anarchica ucraino-russa esprime una certa simpatia verso il movimento sionista, anche se permarrà  in lei un certo scetticismo sul fatto che uno Stato nazionale religioso (Israele) potesse risolvere la "questione ebraica". Si trova invece d’accordo sull’idea della bi-nazionalità  sviluppata da Martin Buber e Ahad Ha'am. Dal suo luogo di residenza, l’anarchica si attiva nel sostegno morale e materiale agli anarchici tedeschi (inviò centinaia di pacchi verso la Germania).

Dopo aver sofferto di gravi problemi respiratori, Milly Witkop muore nello Stato di New York il 23 novembre 1955.

Voci correlate[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]