Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Kevin Mitnick

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search
link:Category:Da anarchizzare
Questa voce non ha contenuti relativi ad anarchici, all'anarchia o all'anarchismo. Pertanto, la voce deve essere "anarchizzata". Se vorrai migliorare la voce, te ne sarà grata tutta la comunità di Anarchopedia.

Kevin David Mitnick (Van Nuys, 6 agosto 1963), conosciuto come detto "Condor", è un programmatore, phreaker, ex-hacker ed ex-ingegnere sociale statunitense. Catturato più volte, è stato condannato a vari anni di carcere.

Biografia[modifica]

Kevin Mitnick nasce in California (Van Nuys) il 6 agosto 1963. È un ragazzo curioso, appassionato di elettronica: inizia con piccoli lavoretti in negozi di elettronica, poi scopre i computer, i modem e la filosofia Hacker prima e l'ingegneria sociale [1] dopo. Sceglierà  come nickname "Condor" dopo aver visto il film I tre giorni del Condor, ma la sua intenzione non è quella di far danni ad altri:

«Kevin […] non è più un ingegnere sociale. E anche quando lo era, non era minimamente intenzionato ad arricchirsi o arrecare danno agli altri». (Steve Wozniak, prefazione di L'arte dell'inganno)

Steven Rhoades - un vecchio amico- racconta che loro due nel 1979 penetrarono nella rete computerizzata della North American Air Defense Command di Colorado Springs, evento che ispirerà  il celebre film Wargames [2].

All’età  di 17 anni è condannato a tre mesi di detenzione per esser penetrato la centrale telefonica della Pacific Bell di Los Angeles. Nel 1983 riesce a penetrare nel sistema informativo del Pentagono e dell’università  della Southern California: condannato a sei mesi. Seguono dopo altri affari e altre condanne. Nel 1989, appena uscito dal carcere, Kevin Mitnick è incolpato d’essersi introdotto nella rete telefonica di una società  di telecomunicazioni. Arrestato, viene anche accusato di essere riuscito ad entrare nella rete telefonica dell’FBI ed aver ascoltato i federali che si scambiavano comunicazioni utili per catturarlo.

Nel dicembre 1994, un pirata informatico attacca la rete di calcolatori di Tsutomu Shimomura, un esperto di sicurezza che lavora per le autorità : è opera di Kevin Mitnick. Così in seguito descriverà  il suo modo d'agire e la sua filosofia:

«Alcuni hacker distruggono i file della gente o interi dischi fissi: sono quelli che chiamiamo cracker o vandali. Alcuni hacker novellini (lamer) non sprecano un minuto di tempo a studiare la tecnologia, ma si limitano a scaricare gli strumenti utili per intrufolarsi nei sistemi informatici: sono gli script kiddies. Quelli più esperti e capaci di programmare sviluppano software che poi postano in Rete o nelle BBS. Infine ci sono i singoli per nulla interessati alle macchine ma che usano i computer soltanto come strumento per rubare soldi, beni, servizi. Nonostante il mito di Kevin Mitnick creato dalla stampa, io non sono un hacker malintenzionato».

Il 15 febbraio 1995, Kevin è arrestato grazie soprattutto alla collaborazione di Tsutomu Shimomura che partecipa alle investigazioni per catturarlo. Incarcerato, viene rilasciato nel gennaio 2000, ma incredibilmente obbligato ad un'astinenza da Internet fino al 21 gennaio 2003. In tutto il mondo si formeranno comitati in suo favore.

Attualmente è CEO dell'azienda di consulenza e sicurezza informatica chiamata Mitnick Security Consulting LLC.

Collegamenti esterni[modifica]

Note[modifica]

  1. «Un ingegnere sociale è un hacker che non utilizza per i suoi esperimenti il computer e gli exploit, ma cerca, con la parola, di violare l'anello più debole della catena di sicurezza di un'azienda, di una banca, di un'istituzione governativa: il fattore umano.» (Recensione L'arte dell'inganno)
  2. War Games. Giochi di guerra