Still working to recover. Please don't edit quite yet.

José Garcia Viñas

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search
José Garcia Viñas
José Garcia Viñas (Malaga, Spagna, 3 dicembre 1848 - Melinna, Spagna, 7 settembre 1931) è stato un medico, militante internazionalista, pioniere e propagandista dell'anarchismo in Spagna.

Biografia[modifica]

Nato in Andalucia, José Garcia Viñas è studente in medicina a Barcellona quando si unisce a un gruppo di internazionalisti creato durante l'incontro con Giuseppe Fanelli, l'anarchico italiano spedito in Spagna da Bakunin per propagandare l'anarchismo. Il 1° agosto 1872, fa parte dei fondatori del gruppo barcellonese dell' Alleanza Bakuninista. Assiste, dal 24 dicembre 1872 al 2 gennaio 1873, al Congresso di Cordova e partecipa in seguito, in quanto delegato della “Federazione Regionale Spagnola”, al congresso dell'Internazionale antiautoritaria a Ginevra dal al 6 settembre 1873 e a Berna, dal 26 al 29 ottobre 1876. Vi difende con vigore le tesi anti autoritarie dell'anarchismo, definite a Saint-Imier nel 1872.

Amico di Bakunin e di Kropotkin pubblica alcune riviste: La Federacion (1869); La Revista Social (1872-1880), e si mostra un sostenitore risoluto dello sciopero generale insurrezionale. Porta un aiuto medico agli operai ma si dimostra anche un uomo d’azione prendendo parte a diverse lotte e tentativi insurrezionali come nel giugno 1873 in cui, insieme a Paul Brousse, occupa il municipio di Barcellona per diversi giorni.

Ma nel 1880, in disaccordo con un orientamento più legalitario e riformista, smette di militare e risiede a Malaga poi Melilla nel 1902 dove esercita la professione medica, diventando direttore di un Centro di soccorso poi di un Centro igienico dal 1923 al 1927. Nel 1929, intrattiene ancora una corrispondenza con Max Nettlau. Morto a Melilla il 7 settembre 1931, nel corso della sua vita ha tradotto alcune opere di James Guillaume.

Voci correlate[modifica]