Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Incendio della fabbrica Triangle

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search
La fabbrica Triangle Factory
L'incendio della fabbrica Triangle si verificò nel 1911 a New York e comportò la morte di 146 operaie della “Triangle Shirtwaist Company”, che produceva le camicette alla moda di quel tempo, le “shirtwaist”. Due anni prima le operaie avevano avviato una serie di lotte e di scioperi per rivendicare salari pi?? alti e lavoro più dignitoso ed umano.

L'incendio[modifica]

La lotta, dopo diverse azioni brutali e repressive da parte della polizia e dopo una lunga trattativa, terminò il 24 dicembre 1910 con il “Protocollo di Pace”, nel quale venne riconosciuto il diritto a regole per l’orario ed il salario.

Pochi mesi dopo, il 25 marzo 1911, un incendio alla Shirtwaist uccise 146 donne. La maggioranza di esse erano giovani italiane o ebree dell’Europa orientale.

I proprietari della fabbrica, Max Blanck e Isaac Harris, che al momento dell’incendio si trovavano al decimo piano e che tenevano chiuse a chiave le operaie per paura che rubassero o facessero troppe pause, si misero in salvo e lasciarono morire le donne. Il processo che seguì li assolse e l’assicurazione pagò loro 445 dollari per ogni operaia morta: il risarcimento alle famiglie fu di 75 dollari.

Quell’incendio segna una data importante, anche se non è da esso, come erroneamente riportato da alcune fonti, che trae origine la Giornata della donna. Migliaia di persone presero parte ai funerali delle operaie uccise dal fuoco.

Bibliografia[modifica]

  • Tilde Capomazza, Marisa Ombra, 8 marzo: storie miti riti della giornata internazionale della donna, Utopia, 1987.

Voci correlate[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]

GNU80px.png Il testo di questa pagina è soggetto alla licenza GNU GPL 2