Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Herbert Read

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search
Herbert Read
Herbert Edward Read (Kirbymoorside, Gran Bretagna, 4 dicembre 1893 – Stonegrave, Gran Bretagna, 12 giugno 1968) è stato un anarchico, poeta e critico letterario britannico.

Biografia[modifica]

Figlio di un agricoltore, dopo la morte del padre frequenta una scuola per orfani di Halifax ed a soli sedici anni viene assunto in una banca di Leeds. Il lavoro non gli impedisce di proseguire i suoi studi, studiando la sera e arrivando sino alla laurea all'università  di Leeds nel 1914.

Intraprende l'attività  di poeta e scrittore, che però viene interrotta bruscamente nel corso della prima guerra mondiale dopo la pubblicazione di Chaos (1915). Read combatte in Belgio e Francia, raggiungendo il grado di capitano. Durante la guerra fonda con Frank Rutter un giornale, Arts and Letters, con cui attacca le posizioni britanniche conservatrici. Dopo la guerra lavora in diversi settori ed approfondisce, pubblicando diversi lavori, tematiche riguardanti Kropotkin e Jung.

La sua prima dichiarazione in favore dell'anarchia risale al 1937, quando si schiera anche apertamente e pubblicamente contro i reazionari di Francisco Franco in Spagna. La sua conversione all'anarchismo sarebbe dipesa in primis dalla lettura di un libello di Edward Carpentier: Non gouvernemtal society (1911). Assistente aggiunto del Victoria and Albert Museum di Londra, lavorerà  come professore di Belle Arti a Edimburgo e insegnante in varie università  inglesi.

Alla fine della seconda guerra mondiale, dove assume posizioni pacifiste, critica il marxismo reiterando le proprie posizioni libertarie. Tuttavia, nel 1953, accettando l'onorificenza di knighthood (Cavaliere) per i servigi resi alla letteratura, riceve l'ostracismo di gran parte del movimento anarchico. In questo periodo si occupa di vari settori di lavoro letterario da lui sviluppati.

Pensiero[modifica]

Filosofo politico e pedagogo, ma anche poeta, esordendo sotto l'influsso di Th. S. Eliot (alla cui rivista The criterion collaborò) e uomo di lettere. Tra le raccolte successive: Thirty-five poems (1940); A world within a war (1944); Moon's farm (1955). Convinto assertore dell'utilità  della psicanalisi per la critica, Read pubblica moltissimi studi su arte, estetica, anarchia (Poesia e anarchismo del 1938; Filosofia dell'anarchismo del 1940; L’educazione attraverso l’arte del 1943; Rivoluzione e ragione del 1953; Il mio anarchismo del 1966; ecc.) e la letteratura del suo tempo.

Herbert Read ha inoltre sviluppato un forte interesse per il tema della pedagogia e in particolare per l'arte come mezzo d'educazione, la cui critica è strettamente legata alla critica della società . Attribuendo un ruolo centrale all'arte (secondo Read la percezione artistica è prerogativa umana universale e non strettamente legata a pochi individui, i cosiddetti artisti), egli pensa in questo modo di sostituire all'educazione della mente l'educazione dei sensi.

Il suo anarchismo è stato influenzato da William Godwin, Petr Kropotkin e Max Stirner ed a sua volta ha influenzato anarchici britannici importanti come Colin Ward.

Opere[modifica]

Vi sono ancora molte opere inedite e che verranno pubblicate

  • Songs of Chaos, 1915
  • Naked Warriors, 1919
  • Ecloques, 1919
  • Mutations of the Phoenix, 1923
  • ed. Speculations by T.WE. Hulme, 1924
  • English Poetry, 1924 (with B. Rackham)
  • In Retreat, 1925
  • Reason and Romanticism, 1926
  • English Stained Glass, 1926
  • Collected Poems, 1926
  • English Prose Style, 1928
  • Phases of English Poetry, 1928
  • The Sense of Glory, 1929
  • Staffordshire Pottery Figures, 1929
  • Julien Benda and the New Humanism, 1930
  • Wordsworth, 1930
  • The Meaning of Art, 1930 (first Am. ed. The Anatomy of Art, 1932)
  • Ambush, 1930
  • Form in Modern Poetry, 1932
  • Art Now, 1933
  • The Innocent Eye, 1933
  • Art and Industry, 1934
  • Henry Moore, Sculptor, An Appreciation, 1934
  • Essential Communism, 1935
  • Selected Essays and Critical Writings by A.R. Orage, 1935 (with D. Saurat)
  • The Green Child, 1935
  • Surrealism, 1935
  • Five on Revolutionary Art, 1935 (ed. by B. Rea)
  • Poems, 1914-1934, 1935
  • Art and Society, 1936
  • In Defence of Shelley and Other Essays, 1936
  • Art and Society, 1937
  • Collected Essays in Literary Criticism, 1938 (as The Nature of Literature, 1956)
  • Poetry and Anarchism, 1938
  • Annals of Innocence and Experience, 1940
  • Thirty-Five Poems, 1940
  • To Hell with Culture, 1941
  • Education Through Art, 1943
  • The Politics of the Unpolitical, 1943
  • The Education of Free Men, 1944
  • Paul Nash, 1944
  • A Coat of Many Colours, 1945
  • Collected Poems, 1946
  • The Grass Roots of Art, 1947
  • Klee, 1948
  • The Psychopathology of Reaction in the Arts, 1948
  • Education for Peace, 1949
  • Gauguin, 1949
  • Coleridge as Critic, 1949
  • Existentialism, Marxism and Anarchism, 1949
  • Contemporary British Art, 1951
  • Art and Evolution of Man, 1951
  • The Philosophy of Modern Art, 1952
  • The True Voice of Feeling, 1953
  • The Collected Works of C.G. Jung, 1953-1979 (20 vols., with M. Fordham)
  • Anarchy and Order, 1954
  • Icon and Idea, 1955
  • Moon's Farm and Poems Mostly Elegiac, 1955
  • The Art of Sculpture, 1956
  • The Tenth Muse, 1957
  • A Concise History of Modern Painting, 1959
  • Kandinski, 1959
  • The Parliament of Women, 1960
  • The Forms of Things Unknown, 1960
  • Creative Arts in American Education, 1961 (with T. Munro)
  • Truth is More Sacred, 1961 (with Edward Dahlberg)
  • Aristotle's Mother, 1961
  • A Letter to a Young Painter, 1962
  • ed.: The Acanthus History of Sculpture, 1962 - (4 vols., with H.D. Molesworth)
  • Lord Byron at the Opera, 1963
  • The Contrary Experience, 1963
  • To Hell with Culture, and Other Essays on Art and Society, 1963
  • Selected Writings, 1963
  • A Concise History of Modern Sculpture, 1964
  • Henry Moore, 1965
  • The Origins of Form in Art, 1965
  • Collected Poems, 1966
  • ed.: Encyclopedia of the Arts, 1966 (rev. as The Thames and Hudson Dictionary of Art and Artists, 1985)
  • Poetry and Experience, 1967
  • Art and Alienation, 1967
  • Selected Works of Miguel de Unamuno, 1967- (with others)
  • Arp, 1968
  • The Meaning of Art, 1968 (rev. ed.)
  • Essays in Literary Criticism, 1969
  • The Cult of Sincerity, 1969
  • The Correspondence of Sir Herbert Read, 1969 (pub. in S. Berne's The Unconscious Victorous and Other Stories)
  • The Redemption of the Robot, 1970
  • Pursuits and Verities, 1983
  • A One-Man Manifesto and Other Writings for Freedom Press, 1994

Voci correlate[modifica]