Still working to recover. Please don't edit quite yet.

George Woodcock

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search
Geroge Woodcock

George Woodcock (Winnipeg, Canada, 8 maggio 1912 - Vancouver, Canada, 28 gennaio 1995) è stato un anarco-pacifista canadese, un prolifico scrittore di poesie, saggi, recensioni, biografie e opere storiche. Affermato intellettuale, Woodcock è ricordato soprattutto per il suo libro Anarchism: A History of Libertarian Ideas and Movements (1962), il primo saggio del secondo dopo-guerra sulla storia dell’anarchismo.

Biografia[modifica]

George Woodcock nasce a Winnipeg (Manitoba), in Canada, il 12 maggio 1912. Nel paese nord-americano non rimane però a lungo: quando è ancora in tenera età , la sua famiglia si trasferisce in Inghilterra in cerca di fortuna, paese in cui risiederà  nei successi tre decenni e mezzo.

Da bambino George Woodcock non se la passa bene, vive appena sopra la soglia di povertà , ma riesce ugualmente a studiare alla Sir William Borlase School e al Morley College. Dopo il diploma gli assegnano una borsa di studio che gli permetterebbe di frequentare la prestigiosa Università  di Oxford, che però decide di rifiutare perché la condizione per riceverla era quella di dichiarare un'appartenenza religiosa ben precisa. Per mantenersi trova un impiego al Great Western Railway, dove comincia ad interessarsi all'anarchismo (in particolare al socialismo libertario). Rimarrà  per tutta la vita un anarchico, scrivendo diversi libri sul tema, tra cui Anarchism, l'antalogia The Anarchist Reader (1977), e diverse biografie di Pierre-Joseph Proudhon, William Godwin Oscar Wilde e Petr Kropotkin.

A Londra socializza con diversi scrittori, tra cui T. S. Eliot, Herbert Read e Aldous Huxley. Conosce anche George Orwell in seguito ad un disaccordo tra i due nato nelle pagine del Partisan Review. Orwell, infatti, aveva scritto che, nel contesto di una guerra contro il fascismo, il pacifismo era da considerarsi «oggettivamente filo-fascista». Woodcock, ritenendosi un pacifista, gli rispose contestando le sue affermazioni. Nonostante questa divergenza, i due diventeranno buoni amici. Woodcock, più avanti, scriverà  uno studio critico su Orwell intitolato The Crystal Spirit (1966).

Durante la seconda guerra mondiale, Woodcock si dichiara obiettore di coscienza. Terminata la guerra decide di far rientro in Canada, fermandosi a Vancouver. Dal 1954 al 1955 insegna all'Università  di Seattle e tra il 1954 e il 1956 produce alcuni programmi per la radio canadese, la Canadian Broadcasting Corporation. Nel 1955, gli viene assegnata una cattedra al dipartimento di inglese dell'Università  della Columbia Britannica, dove vi rimane sino al 1970. Nel 1959 fonda la «Canadian Literature», la prima rivista canadese dedicata alla scrittura. Durante quest’epoca, scrive prolificamente diversi libri, saggi e collezioni di poesia, oltre a diverse opere sull'anarchismo e la sua storia.

Nell'ultima parte della sua vita, Woodcock si interessa soprattutto della difficile situazione tibetana. Visita l'India, conosce il Dalai Lama e ne diviene amico. In Tibet dà  vita alla Tibetan Refugee Aid Society. Lui e sua moglie, Ingeborg Linzer, stabiliscono inoltre il Canada India Aid Village, che sostiene progetti di auto-aiuto nelle zone rurali dell'India. Entrambe le organizzazioni di Woodcock esemplificano il suo ideale di cooperazione volontaria tra le persone oltre i confini nazionali (internazionalismo).

George Woodcokc muore a Vancouver il 28 gennaio 1995.

Durante la sua vita ha ricevuto molti premi e riconoscenze per la sua attività  letteraria. Ha inoltre costituito un fondo per sostenere gli scrittori canadesi in difficoltà .

Alcune opere[modifica]

  • Anarchy or Chaos - 1944
  • The Incomparable Aphra - 1948
  • Ravens and Prophets - 1952
  • Anarchism: A History of Libertarian Ideas and Movements - 1962 (pubblicato in italiano: L'anarchia. Storia delle idee e dei movimenti libertari, Milano, Feltrinelli, 1966)
  • Faces of India: A Travel Narrative - 1964
  • The Crystal Spirit: A Study of George Orwell - 1966
  • The Doukhobors - 1968 (con Ivan Avakumovic)
  • The Hudson's Bay Company - 1970
  • The Anarchist Prince: A Biographical Study of Peter Kropotkin - 1971 (con Ivan Avakumovic)
  • Into Tibet: The Early British Explorers - 1971
  • Victoria - 1971
  • Dawn and the Darkest Hour: A Study of Aldous Huxley - 1972
  • Rejection of Politics and Other Essays on Canada, Canadians, Anarchism and the World - 1972
  • Canada and the Canadians - 1973
  • Who Killed the British Empire?: An Inquest - 1974
  • Amor de Cosmos: Journalist and Reformer - 1975
  • Gabriel Dumont: The Métis Chief and his Lost World - 1975
  • South Sea Journey - 1976
  • Peoples of the Coast: The Indians of the Pacific Northest - 1977
  • The Anarchist Reader - 1977 (editor)
  • Anima, or, Swann Grown Old: A Cycle of Poems - 1977
  • Two Plays - 1977
  • The World of Canadian Writing: Critiques and Recollections - 1980
  • 100 Great Canadians - 1980
  • Confederation Betrayed! - 1981
  • The Meeting of Time and Space: Regionalism in Canadian Literature - 1981
  • Taking it to the Letter - 1981
  • The University of British Columbia: A Souvenir - 1986 (with Tim Fitzharris)
  • Northern Spring: The Flowering of Canadian Literature in English - 1987
  • Pierre-Joseph Proudhon: A Biography - 1987
  • Caves in the Desert: Travels in China - 1988
  • The Purdy-Woodcock Letters: Selected Correspondence, 1964-1984 - 1988
  • William Godwin: A Biographical Study - 1989
  • A Social History of Canada - 1989
  • Powers of Observation - 1989
  • The Century that Made Us: Canada 1814–1914 - 1989
  • British Columbia: A History of the Province - 1990
  • Tolstoy at Yasnaya Polyana & Other Poems - 1991
  • Anarchism and Anarchists: Essays - 1992
  • The Cherry Tree on Cherry Street: And Other Poems – 1994

Voci correlate[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]