Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Confederación General del Trabajo

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search
Nuvola apps xmag.png Per approfondire, vedi CGT.
Cgt.jpg
La Confederación general del trabajo (CGT) è un sindacato spagnolo costituitosi nel 1977 in seguito ad una scissione ingeneratosi all'interno della CNT.

Storia[modifica]

Nel 1977 alcuni sindacalisti rivoluzionari della CNT, favorevoli ad una partecipazione alle elezioni sindacali, abbandonò la storica organizzazione anarco-sindacalista per creare la CNT rinnovata o CNT congresso di Valencia, rivendicando però il nome storico dell’organizzazione. La diatriba tra le due fazioni, ovvero su chi fosse legittimato ad adoperare quel nome, finì in tribunale: gli “scissionisti” non ebbero riconosciuto il diritto ad avvalersi della sigla storica (sentenza del 1989), per cui alla fine furono costretti ad utilizzare quello di Confederacion General del Trabajo (CGT).

I militanti della nuova organizzazione sindacale avrebbero potuto ancora utilizzare il nome CNT se avessero rispettato lo statuts iniziale dell'organizzazione, ovvero se si fossero posti alla testa della minoranza della stessa.

Durante il convegno organizzato dalla stessa a Madrid (31 marzo-1° aprile) nel 1991, la CGT è stata membro fondante della rete denominata Solidarietà  Internazionale Libertaria (attualmente non più attiva).

Principi[modifica]

La CGT si richiama ai principi dell’ anarco-sindacalismo, ma di una corrente nuova o rinnovata che rompe con le posizioni intransigenti della CNT; in questo modo accetta di partecipare alle elezioni sindacali, accettando anche di percepire delle sovvenzioni e di elargire salari ai sindacalisti.

Attualità : attivismo e critiche[modifica]

Considerato come uno dei più importanti sindacati anarchici del mondo, la CGT conta un’adesione approssimativa di circa 60000 membri. E’ una forza sindacale particolarmente attiva in Catalogna, regione storicamente legata all’anarchismo, e tra i lavoratori della RENFÈ' (ferrovie dello Stato) e della SEAT.

Nel 1990, a Madrid, la CGT conobbe una scissione interna che determinò la fuoriuscita di una parte dei militanti, i quali fondarono la Solidaridad Obrera. La CGT è stata membro attivo della Solidarietà  Internazionale Libertaria (rete non più attiva) ed attualmente fa parte della Federazione europea del sindacalismo alternativo (FESAL).

La partecipazione della CGT nei comitati di fabbrica mediante elezioni sindacali e, soprattutto, le sovvenzioni ricevute dallo Stato spagnolo, sono state ampiamente criticate da molti anarchici, in particolare dalla CNT:

«Il governo di Spagna, repressore e assassino di popolo, sovvenziona organizzazioni come la CGT, che non ha vergogna di definirsi anarcosindacalista, e che ha preso nel 2008 quasi 70.000€ di sovvenzioni per i suoi progetti. Che peccato che le migliaia di anarchici che hanno combattuto per il comunismo libertario non possano lasciare le loro tombe per vedere il patto dei loro discendenti fatto con i loro assassini». [1]

Note[modifica]

Voci correlate[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]