Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Amédée Pauwels

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search
Désiré Joseph Pauwels
Désiré Joseph Pauwels (Courcelles, Belgio, 29 gennaio 1864 - Parigi, 15 marzo 1894), chiamato anche Amédée e conosciuto pure col nome di Etienne Rabardy, è stato un anarchico illegalista belga.

Biografia[modifica]

Affetto sin da ragazzo da gravi problemi di salute (problemi di sordità  e una malattia agli occhi), a 14 anni lascia il suo paese natale per la Francia.

L'anarchia[modifica]

Rientrato nel 1884 in Belgio per svolgere il servizio militare, poco dopo, pensando erroneamente di essere stato riformato, ritorna in Francia per proseguire nelle sue normali attività , ma invece viene ricercato dalle autorità  belghe per diserzione. Stabilizzatosi a partire dal 1883 a Saint-Denis, nella periferia nord di Parigi, dove svolge la professione di conciatore, sino al 1886 ha contatti con il gruppo Les Egaux de Montmartre, frequentato anche da Ravachol, Charles Chaumentin, Joseph Marius Beala e Auguste Vaillant. Il 10 febbraio 1886 si unisce in matrimonio con Albertine Lordon, dalla quale ha una figlia, Gabrielle.

Avendo partecipato alle violente sommosse del 1° maggio 1891 di Clychy, Amédée, ricercato dalle autorità , trova opsitalità  a casa di Paul Reclus. Ed è proprio nell'abitazione di quest'ultimo che qualche settimana dopo viene arrestato ed espulso. Trova per un breve periodo rifugio in Lussemburgo, dove ben presto viene raggiunto dalla figlia e dalla moglie. Quest'ultima però non condividendone le idee, decide di lasciarlo.

Esposto alle molestie della polizia, decide di tornare in Francia sotto falso nome. L'amico Paul Reclus, che allora lavorava nel campo della chimica, lo fa assumere alla Soudières de la Meurthe di Varangeville, presso Nancy, dove con altri compagni condivide una stanza che Reclus metteva a disposizione degli anarchici in difficoltà .

Non conoscendo che il francese, Pauwels vaga in diversi paesi francofoni in cerca di lavoro. Dal 1892 è a Ginevra, dove condivide una stanza con l'anarchico Carry. In seguito lo si trova a Losanna, da dove nei primi mesi del 1893 si trasferisce a Barcellona. In assoluta povertà , lascia la città  catalana dopo l'attacco del Liceo del novembre 1893.

Azioni contro la polizia[modifica]

Di ritorno in Francia, trova un posto di lavoro nella stessa fabbrica dove è impiegato anche Auguste Vaillant, da cui per qualche giorno sarà  ospitato. Seguendo l'esempio dell'azione diretta di Ravachol, Pauwels, sotto il falso nome di Stephen Rabardy, il 20 febbraio 1894 decide di vendicarsi di due commissari (Bélouino e Dresch) responsabili della repressione del movimento anarchico. Invia loro due distinte lettere, firmate Stephen Rabardy, in cui annuncia l'avvenuto proprio suicidio in una stanza dell'hotel "Calabresi" (lettera indirizzata a Bélouino) e "Renaissance" (lettera indirizzata a Dresch). Si tratta invece di una trappola, egli infatti aveva preventivamente collocato nelle due stanze un ordigno esplosivo che avrebbe dovuto deflagrare al momento dell'apertura della porta. Nel primo caso l'esplosione avviene effettivamente, provocando il ferimento di un poliziotto, nel secondo invece la deflagrazione causerà  solo danni materiali.

Quantunque questi attentati gli siano stati attribuiti, secondo lo storico Vivien Bouhey : « [i testimoni], formalmente non riconobbero in Joseph Pauwels l'operaio che s'era presentato al numero 69 della via Saint-Jacques e nell'hôtel della Renaissance. sembra dunque difficile affermare che le due esplosioni fuorno "opera dell'anarchico Pauwels detto "Rabardy"», come scritto da Jean Maitron" »

Attentato alla Chiesa della Madeleine[modifica]

Pauwels muore il 15 marzo 1894 all'interno della Chiesa della Madeleine a Parigi a causa dell'improvviso scoppio di un ordigno che stava trasportando all'interno dell'edificio. Tutte le bombe da lui collocate, o a lui attribuite, erano quasi sicuramente opera dell'anarchico Emile Henry.

L'attentato mortale avviene pochi giorni dopo l'esecuzione di Auguste Vaillant.

Voci correlate[modifica]