Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Adolphe Assi

From Anarchopedia
Jump to: navigation, search
Adolphe Alphonse Assi

Adolphe Alphonse Assi (Roubaix, Nord-Pas-de-Calais, Francia, 27 aprile 1841 - Nouméa, Nuova Caledonia, 8 febbraio 1886), fu un militante della Comune di Parigi.

Biografia[modifica]

Operaio meccanico, si arruola volontario nell’esercito francese combattendo contro gli Austriaci nella campagna d’Italia nel 1859. Tornato in Francia, lavora alle acciaierie Schneider di Le Creusot ed è tra gli organizzatori degli scioperi del gennaio 1870. Per questo motivo è licenziato e poi arrestato il 1° maggio come sospetto internazionalista. Assolto al processo, nel settembre è ufficiale della Guardia nazionale durante l’assedio di Parigi e delegato al Comitato centrale della Guardia.

Quando l'assedio si conclude e Parigi deve far fronte al governo reazionario di Thiers, Assi viene nominato comandante del 67° battaglione e il 18 marzo 1871 è governatore dell'Hôtel de Ville. Fa parte dal 26 marzo del Consiglio della Comune, occupandosi degli armamenti. Fatto prigioniero dai versagliesi il 21 maggio, il 2 settembre è condannato alla deportazione nell'isola di Nouméa, in Nuova Caledonia, dove sceglie di restare anche dopo l'amnistia, sopraggiunta nel luglio del 1880, e vi muore sei anni dopo.

Bibliografia[modifica]

  • Bernard Noël, Dictionnaire de la Commune, Paris, Flammarion, 1978