Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Spagna

From Anarchopedia
Revision as of 22:45, 5 November 2017 by K2 (Talk | contribs) (1 revision imported)

(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
Jump to: navigation, search
Bandiera della CNT-AIT.
  • Generalità : La Spagna (Reino de España) è uno Stato dell' Europa occidentale, nella Penisola Iberica di cui occupa i 4/5.&nbsp.
  • Superficie: 505.957 km 2
  • Popolazione: 39.630.000 abitanti.
  • Capitale: Madrid.
  • Ordinamento politico: monarchia costituzionale. In base alla Costituzione del 1978, la funzione legislativa è affidata alle Cortes (Parlamento) composte dal Congresso dei Deputati e dal Senato, entrambi eletti a suffragio universale e diretto (del Senato fanno parte anche membri eletti dalle Comunità  Autonome), e quella esecutiva al governo, capeggiato da un presidente che viene eletto dal Congresso dei Deputati su designazione del re e deve goderne la fiducia.
  • Religione: gli spagnoli sono cattolici nella quasi totalità  con minoranze di protestanti, ebrei e musulmani.
  • Lingua: spagnolo (castigliano); co-ufficiali il catalano, il basco, il gallego.
  • Moneta: Euro.
  • Confini: la Spagna confina a nord-est con la Francia e Andorra, a ovest con il Portogallo, a nord, nord-ovest e sud-ovest è bagnata dall'Oceano Atlantico, a est e a sud-est dal Mar Mediterraneo.

Anarchismo in Spagna[modifica]

Exquisite-kfind.png Vedi, Storia del movimento anarchico in Spagna.

In Spagna l'anarchismo ha una lunga tradizione; in un primo momento (seconda metà  dell'800), gli anarchici spagnoli organizzarono scioperi e lotte contro il padronato senza avvalersi di gruppi particolarmente strutturati sul territorio, spesso dovendo fare i conti con la repressione istituzionale che frequentemente da una parte riduceva il numero dei militanti e dall'altra ne incrementava la radicalizzazione. All'inizio del '900 ci fu un'esplosione di violenza repressiva: agli spari dei gruppi paramilitari (pistoleros), al servizio del padronato, contro i sindacalisti, gli anarchici risposero con gruppi di autodifesa armati come Los Solidarios.

Lentamente, a partire dal '900, cominciarono a svilupparsi gruppi organizzati come la CNT, impegnata in ambito anarco-sindacalista, e la FAI, nata come associazione puramente anarchica ma in strettissimi rapporti con la CNT. La rivoluzione spagnola fu lo zenit del movimento spagnolo ma durò poco. Il franchismo trionfò anche grazie all'aiuto del nazismo e del fascismo.

Durante la dittatura di Francisco Franco gli anarchici svolsero un ruolo di primo piano nella resistenza armata contro il regime, parteciparono ad azioni di sabotaggio e ad altre azioni dirette (es. alcuni progetti di attentato alla vita del caudillo [1].).

La storia dell'anarchismo spagnolo è molto importante ancora oggi per tutto il movimento anarchico, perchè rappresenta una dimostrazione pratica di come sia possibile attuare un processo rivoluzionario (sfociato nella rivoluzione spagnola) organizzandolo dal basso attraverso l'azione diretta e l'autogestione.

Gruppi anarchici[modifica]

Anarchici spagnoli[modifica]

Anarchici spagnoli
Stati del mondo | Europa
Albania | Andorra | Armenia | Azerbaijan | Austria | Belgio | Bielorussia | Bosnia-Erzegovina | Bulgaria | Cipro | Croazia | Danimarca | Estonia | Finlandia | Francia | Georgia | Germania | Grecia | Irlanda | Islanda | Italia | Kazakistan | Lettonia | Liechtenstein | Lituania | Lussemburgo | Repubblica di Macedonia | Malta | Moldavia | Principato di Monaco | Montenegro | Norvegia | Paesi Bassi | Polonia | Portogallo | Regno Unito | Repubblica Ceca | Romania | Russia | San Marino | Serbia | Slovacchia | Slovenia | Spagna | Svezia | Svizzera | Turchia | Ucraina | Ungheria | Vaticano
Altri territori
Akrotiri e Dhekelia - Isole Fær Øer - Gibilterra - Guernsey - Isola Jan Mayen - Jersey - Isola di Man - Svalbard
  1. Caudillo è una parola spagnola (in italiano leader, capo) utilizzata per indicare un leader politico-militare a capo di un regime autoritario. Francisco Franco utilizzò dal 1936 il titolo Caudillo de España