Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Internazionale delle Federazioni Anarchiche

From Anarchopedia
Revision as of 20:29, 5 November 2017 by K2 (Talk | contribs) (1 revision imported)

(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
Jump to: navigation, search

L'Internazionale delle Federazioni Anarchiche (IFA) è un'organizzazione anarchica a carattere transnazionale fondata nel 1968. Il suo obiettivo è contrastare il potere dello Stato e del capitalismo, costruendo e rafforzando i legami anarchici internazionali. Per questo mantiene contatti con altre organizzazioni legate all'anarchismo come l'AIT.

NewlogoIFA.png
Internazionale delle Federazioni Anarchiche
Nome ufficiale Internazionale delle Federazioni Anarchiche
Nome in inglese International of Anarchist Federations
Anno di fondazione 1968
Corrente Anarchismo
Paesi di influenza Europa e SudAmerica
Sito Web ufficiale www.iaf-ifa.org

Storia dell'IFA[modifica]

Premesse internazionaliste[modifica]

Da quando il conflitto in senso alla I Internazionale determinò la fuoriuscita dei libertari dall'organizzazione, vi è sempre stata la necessità  di coordinare i movimenti anarchici nazionali nell'ambito di una struttura internazionalista.

L'Internazionale antiautoritaria, la cui nascita fu sancita durante il congresso di Saint-Imier (1872), e poi ratificata dal congresso di Londra del 1881, volle assolvere proprio questo compito. Il Congresso di Amsterdam (1907), provò a rimettere insieme le varie anime libertarie, incentrando la discussione sul sindacalismo e sui principi organizzativi.

Sulle ceneri dell'AIT e dell'Internazionale antiautoritaria, fu ricostituita l'Internazionale sindacalista. Nel secondo dopoguerra ci furono altri tentativi organizzativi: il primo fu quello della convocazione di una Conferenza Europea da parte del Segretariato Provvisorio delle Relazioni Internazionali (Parigi, dal 15 al 17 maggio 1948), il secondo si realizzò a Londra, nel 1958, con la riattivazione del coordinamento delle relazioni internazionali. Questi dibattiti misero le premesse per l'organizzazione del congresso di Carrara del 1968.

Nascita dell'IFA. Il congresso di Carrara[modifica]

La Conferenza Internazionale di Carrara sancisce la nascita vera e propria dell'IFA. Alla conferenza parteciparono le tre federazioni europee esistenti in quel momento: Federazione Anarchica Italiana (Italia), Federazione Anarchica (Francia e Belgio) e la Federazione Anarchica Iberica (Spagna e Portogallo), ai quali si aggiugerà  poi la Federazione Bulgara che allora era in esilio in Francia.

Tre anni dopo, nel 1971, l'IFA si ritroverà  a Parigi per proseguire il confronto tra le varie federazioni che delineò diversi modi di porsi sul tema dell'organizzazione. Nel 1978 il congresso si tiene ancora a Carrara, in un pesante clima di repressione legato agli sviluppi in Italia della lotta armata anticapitalista e del terrorismo statale.

Parigi è sede nuovamente del congresso del 1986 nel quale si dibatte dei temi del momento: lotte di liberazione nazionale, politica dei blocchi, militarizzazione crescente nell'ottica della prospettiva della trasformazione sociale e della lotta anarchica.

In nero i 14 paesi in cui sono presenti organizzazioni aderenti all'IFA. In rosso i paesi in cui sono presenti organizzazioni in contatto con l'IFA.

A Valencia nel 1990 il congresso analizzerà  la situazione mondiale dopo la caduta del muro di Berlino, prenderà  un accordo sulla posizione degli anarchici nel movimento dei lavoratori e stilerà  un nuovo, più attuale, patto associativo per l'IFA. Dopo di allora il lavoro organizzativo dell'IFA si svilupperà  tramite frequenti riunioni periodiche delle commissioni di relazioni internazionali delle varie federazioni.

Nel 1997 a Lione furono principalmente presi in considerazione i meccanismi di dominazione e di sfruttamento mondiale, con un'analisi rivolta al conflitto nei Balcani.

A Besançon, nel 2004, in un clima mondiale dominato dalla lotta contro la globalizzazione capitalista, la guerra imperialista e la ripresa, su scala internazionale del movimento libertario, l'IFA rilancia l'iniziativa internazionalista raccogliendo nuove adesioni.

Attualmente aderiscono all'IFA federazioni anarchiche di Argentina, Belgio, Bielorussia, Bulgaria, Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Italia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna e Svizzera. L'IFA ha, inoltre, stretto contatti con organizzazioni in Olanda, Slovenia e Turchia.[1]

Principi[modifica]

L'organizzazione si basa sui principi del federalismo e sul mutualismo, contando su un segretariato internazionale chiamato Commissione delle Relazioni Internazionali delle Federazioni Anarchiche (CRIFA), la cui presidenza è rotatoria tra le federazioni nazionali affiliate all'IFA.

l'IFA lotta per:

  • abolire tulle le forme di autorità  che siano economiche, politiche, sociali, religiose, culturali o sessuali;
  • costruire una società  libera, senza classi né Stato, né frontiere, fondata sul federalismo libertario ed il mutuo appoggio.

L'azione dell'IFA si fonda, tanto sul piano pratico che teorico, sull'azione diretta, contro il parlamentarismo ed il riformismo.

Le Federazioni aderenti all'IFA si impegnano a sviluppare tra loro la solidarietà  più efficace in tutti i campi, a cooperare e coordinare con tutte le iniziativze; a fornire un aiuto regolare all'IFA e al suo segretariato; a sviluppare su scala mondiale l'azione anarchica. Ogni federazione è autonoma nella sua propaganda e nel suo sviluppo.

Federazioni dell'IFA[modifica]

Bandiera IFA-FAI.

Voci correlate[modifica]

Note[modifica]

  1. Capitolo tratto in gran parte da un articolo di «Umanità  Nova»