Discussion about terms of use is ongoing | 4th General Meeting

Citazioni sul razzismo

Da Anarcopedia.

Versione delle 09:09, 17 set 2010, autore: Fgr (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione corrente (diff) | Versione più recente → (diff)
  • Considerare una razza inferiore ad un'altra non è un'opinione ma un'assurdità, anche sotto il profilo scientifico. (Anonimo)
  • Se potessi...diventerei nera! (Simone Weil, confidenza fatta ad un suo amico di fronte alle persecuzioni razziali dei nazisti).
  • Il razzismo è semplicemente sopraffazione. I tipi genetici (ecotipi) esistono e sono il frutto di una naturale interazione tra l’organismo e il particolare ambiente in cui vive, ed anche se, tutto sommato, sono espressione di un isolamento, in ambito globale rappresentano però le diversità. Nell’uomo, tale fenomeno, ha dato origine ai vari popoli ed alle varie culture locali. La pratica degli scambi ha reso possibile quelle forme ibride, intermedie, che, senza pregiudicare l’esistenza stessa dell’ ecotipo di provenienza, si giovavano della conoscenza ed ovviavano all’isolamento. Evidentemente il razzismo è nato quando qualcuno, non contentandosi dello scambio che oggi diremmo equosolidale, ha scelto di imporsi e di imporre, aggiungerei anche in modo stupido e innaturale, il proprio ecotipo e la propria cultura sugli altri. (Altipiani azionanti)
  • Gran brutta malattia il razzismo. Più che altro strana: colpisce i bianchi, ma fa fuori i neri. (Albert Einstein)
  • Finché il colore della pelle di un uomo sarà più importante di quello dei suoi occhi sarà sempre guerra. (Bob Marley)
Strumenti personali