Discussion about terms of use is ongoing | 4th General Meeting

L'Assiette au Beurre

Da Anarcopedia.

L'Assiette au Beurre è stata una storica rivista francese di satira politica, pubblicata all'inizio del XX secolo (1901-1912).

La copertina del n°1 di L'Assiette au Beurre, del 4 aprile 1901.
L'Assiette au Beurre, copertina del n°42 del 11 gennaio 1902, disegno di Kupka.

Indice

[modifica] Storia della rivista

L'Assiette au Beurre è stata una rivista illustrata francese di satira politica fondata da Samuel Schwartz nel 1901. Abbandonata al suo destino dallo stesso tre anni dopo (gravi problemi economici), la rivista fu allora ripresa da Mr A de Joncières fino al 1912, che consacrerà buona parte delle sue fortune economiche per sostenere la pubblicazione della rivista fino alla chiusura della stessa nel 1912.

Assiette au beurre significa «piatto di burro», un alimento costosissimo all'epoca (e sino a qualche decennio fa) che per i ceti meno abbienti era un sogno e per le correnti politiche più proggressiste e\o rivoluzionarie una meta da raggiungere, un livello di benessero minimo che doveva essere garantito a tutti (oggi si parlerebbe forse di salario minimo garantito).

La produzione globale di questa celebre rivista di satira politica è stata complessivamente di 593 numeri che uscirono in un arco di tempo relativamente breve e cioè dal 4 aprile 1901 al 15 ottobre 1912.

[modifica] Collaborazioni

Ritratto di Jossot del 1894

All'Assiette au Beurre collaborarono alcuni tra i più celebri artisti dell'epoca, molti dei quali poi si contraddistinsero all'interno dei filoni delle avanguardie artistiche (alcuni simpatizzanti, altri veri e propri militanti). Tra gli altri possiamo nominare Benjamin Rabier (1864-1934), Jules Grandjouan (1875-1968), Hermann-Paul (1874-1940), Henri-Gustave Jossot (1866-1951), Kees Van Dongen (1877-1968), François Kupka, (1871-1957), Théophile-Alexandre Steinlen (1859-1923), Bernard Naudin (1876-1946), Adolphe Willette (1857-1926), Felix Wallotton (1865-1925), Aristide Delannoy (1874-1911).

La maggior parte dei collaboratori erano francesi o, come si evince facilmente dalla sonorità dei pochi nomi appena citati, cittadini stranieri francesizzati. La rivista fu aperta inoltre alla collaborazione internazionale e molti grandi autori di satira politica, sociale o di costume europei poterono vedere pubblicate le loro vignette o tavole su L'Assiette au Beurre nel corso del tempo. Tra gli italiani, vanno segnalati alcuni collaboratori: Umberto Brunelleschi, Ardengo Soffici, Leonetto Cappiello e Gabriele Galantara.

Vi diedero il loro contributo anche grandi scrittori come Anatole France, Leon Bloy, Laurent Tailhade, Octave Mirbeau, J Rictus ecc.

[modifica] Tematiche

Le tematiche afrontate dalla rivista sono fondamentalmente l'anticlericalismo, la critica alle istituzioni e alle forze dell'ordine, l'anticapitalismo, la denuncia dei soprusi subiti dagli emarginati, ecc. Considerata uno straordinario laboratorio di grafica e colori, ne L’Assiette au Beurre il rapporto parola\immagini è nettamente a favore delle immagini (contrariamente a come all'epoca le riviste erano concepite). Il testo è sintetico e a contorno dell’immagine. Ogni numero numero era dedicato ad uno specifico tema, tanto che L'Assiette au Beurre può essere considerata anche come una collana di monografie declinate per immagini.

Alcuni dei numeri più significativi sono:

n°162 (1904)
  • N° 26 : Les camps de reconcentration du Transvaal, di Jean Veber, 1901
  • N° 30 : La prostitution, di Kees Van Dongen, 26 ottobre 1901
  • N° 41 : L' argent, di François Kupka, 11 gennaio 1902
  • N° 48 : Crimes et châtiments, di Félix Vallotton, 1° marzo 1902
  • N° 88 : Bêtes et gens, di Benjamin Rabier, 6 dicembre 1902
  • N° 1o8 : Esthetes, di Paul Iribe, 25 aprile 1903
  • N°112 : La police, di Camara, Grandjouan, D'Ostoya, Fourment, Lengo, 23 maggio 1903
  • N°156 : Les refroidis, di Jossot, 26 marzo 1904 (il conformismo sociale)
  • N° 173 : Asiles et fous, di Delannoy, 23 luglio 1904
  • N° 178 : La graine, di Jossot, 27 agosto 1904 (il controllo delel nascite)
  • N° 201 : Le Tzar rouge », opera di diversi disegnatori tra cui Galanis, 4 febbraio 1905 (la rivoluzione russa del 1905)
  • N° 214 : La grève, di Bernard Naudin e Grandjouan, 6 maggio 1905
  • N° 389 : L'enfance coupable, di Bernard Naudin, 12 settembre 1908
  • N° 374 : Zola au Panthéon, di D'Ostoya, 30 maggio 1908 (l'affaire Dreyfus)

[modifica] Bibliografia

  • (en) Stanley Appelbaum, French Satirical Drawings from "L'Assiette Au Beurre": Selection, Translations, and Text, Courier Dover Publications, 1978, 184 p.
  • (fr) Elisabeth Dixmier et Michel Dixmier, "L'Assiette au beurre" : revue satirique illustrée, 1901-1912), F. Maspero, 1974, 382 p.
  • (fr) L'Assiette au beurre (1901-1912) : L'Âge d'or de la caricature, edizioni Les Nuits rouges
  • (fr) Gisèle Lambert, L'Assiette au beurre, les illustrateurs de l'Assiette au beurre (1901-1906), mémoire de troisième cycle de l'Ecole du Louvre, dir. Michel Melot, 1974 ; compte-rendu dans les Nouvelles de l'Estampe, Numero 23, 1975, pp. 7-17.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Opere tradotte on-line

[modifica] Jossot

[modifica] Steinlen

[modifica] Kupka

[modifica] Naudin

[modifica] Delannoy

[modifica] Collegamenti esterni

Strumenti personali
Altre lingue