Still working to recover. Please don't edit quite yet.

Internet e Anarchia

From Anarchopedia
(Redirected from Internet e anarchia)
Jump to: navigation, search
STUB 2.png
Questa voce è in corso di lavorazione e quindi è incompleta, se puoi migliorala adesso. Te ne sarà grata tutta la comunità di Anarchopedia.
Simbolo di anarchopedia by K2

Internet é una rete di computer estesa in tutto il mondo, generalmente considerata uno strumento libero ed anarchico. In realtà , la strutturazione di tale rete, in qualche modo gerarchica e dipendente da un autorità  centrale, la rende non affatto in sintonia con la libertà  e quindi con i principi dell'anarchismo, anche se ovviamente non si possono negare le potenzialità  della stessa, specie quale mezzo di controinformazione e propagandazione dell'anarchia.

Una rete non libera[modifica]

La rete di Internet è strutturata con un modello fondato sull'autorità  centrale. La gestione è svolta prevalentemente dall'ente internazionale non-profit ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) sotto il diretto controllo del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti.

L'accesso dei nodi ad internet é gestito dal monopolio degli ISP (Internet Service Provider), imprese che forniscono tramite contratto un indirizzo nella rete (IP) associabile ad una località  fisica precisa.

I servizi disponibili su internet sono realizzati con il modello client/server, dove i computer che fungono da server offrono servizi e quelli client usufruiscono dei servizi resi dai server. Ne è un esempio il servizio di DNS dal quale dipende l'accessibilità  dei siti web e l'instradamento della posta elettronica. Questo servizio è accentrato in 13 computer server (conosciuti come Root Server) rendendo possibile la censura e il controllo sociale.

I server liberi[modifica]

Nonostante la natura del modello autoritario di Internet, esistono tanti server che non seguono le sue regole ed hanno sviluppato metodi alternativi di intendere la rete, attraverso l'autogestione, l'anonimato, la crittografia dei dati sensibili ed altri strumenti che tendono ad eliminare il controllo e l'oppressione degli utenti.

L'attività  di questi server è in parte limitata perchè sono comunque soggetti al modello autoritario di Internet, ma il loro lavoro è un elemento fondamentale per la realizzazione e la gestione di strumenti di comunicazione e di scambio di informazioni alternativi a quelli del Potere.

WWW (World Wide Web)[modifica]

Il World Wide Web detto comunemente Web è un servizio disponibile su Internet, con il quale chiunque può navigare tra i siti internet o può pubblicarne uno (disponendo delle conoscenze e delle risorse necessarie). Grazie ad esso si sono sviluppati canali alternativi ai mass media (siti di informazione indipendente, blog, radio in streaming, ecc..) e sono state sperimentate forme di coperazione aperte, le Wiki, dove i contenuti di un sito sono sviluppati in collaborazione da tutti gli utenti che vi hanno accesso.

Indymedia (Independent Media Center)[modifica]

Exquisite-kfind.png Vedi, Indymedia.
«Non odiare i media, diventalo!» (Indymedia)
Logo di Indymedia
Indymedia ([1]) è una rete di media indipendenti diffusa in tutto il mondo che ha realizzato un nuovo modo di fare informazione. Tramite il sito di ogni nodo della rete chiunque può pubblicare notizie, eventi e file multimediali con la garanzia del massimo anonimato possibile su Internet.

Il progetto nasce nel 1999 dall'unione di varie organizzazioni e gruppi di attivisti operanti nel settore dell'informazione indipendente ed alternativa, con l'intento di fornire una coperatura mediatica dalla base (quindi non gerarchica e popolare) alle proteste legate alla riunione del World Trade Organization (WTO) di Seattle. Il centro serviva come una sorta di agenzia stampa per giornalisti, fornendo resoconti, foto e documenti audio e video aggiornati minuto per minuto attraverso il suo sito. Attraverso questi materiali, l'Independent Media Center di Seattle (seattle.indymedia.org) produsse una serie di cinque documentari, fornendo ogni giorno nuovi collegamenti a nodi locali, distribuendo i materiali raccolti per tutti gli Stati Uniti, rendendoli di pubblico dominio. L'appartenenza di ogni IMC al Network degli Indymedia Centers è definita dal documento sui "Principi di Unità ", che è il frutto di un'ampia discussione svoltati in 18 mesi sulla lista IMC Process. Tali principi sono stati discussi e dibattuti da cira 70 membri del network, provenienti da tutto il mondo, durante la Press Freedom Conference svoltasi dal 27 al 29 aprile 2000 a San Francisco.

NoBlogs[modifica]

«Information disorder was not enough» (NoBlogs)

NoBlogs[2] è un progetto del server autogestito Autistici/Inventati nato per creare nuovi spazi di comunicazione con lo strumento del blog. A differenza dei tradizionali servizi offerti su Internet, NoBlogs rispetta la privacy e la sicurezza dei propri utenti e pertanto non richiede l'inserimento di dati personali e non salva i log che possono identificarli.

Altre tipologie di rete[modifica]

Esistono altre tipologie di rete che, al contrario di Internet, funzionano senza il supporto di alcun server, ISP e di alcuna autorità  centrale. Ne é un esempio Netsukuku, un sistema di routing sperimentale di tipo peer-to-peer sviluppato dal FreakNet MediaLab.

L'unione degli algoritmi di gestione di una rete pura con algoritmi frattali e le teorie matematiche sul caos è una delle caratteristiche che permette a Netsukuku di poter creare una rete diffusa e distribuita, non centralizzata, anonima, anarchica, non controllabile, ed autonoma. Scopo di Netsukuku è far sì che chiunque, in qualunque luogo e in qualsiasi momento possa agganciarsi immediatamente alla rete senza dover passare attraverso adempimenti burocratici o contrattuali.

Bandiera di Anonymous, organizzazione che agisce principalmente su internet. Il "busto senza capo" e il punto di domanda al posto della testa rappresentano in maniera inequivocabile che l'organizzazione non ha strutture gerarchiche (non esiste un capo) e si fonda sull'anonimato

L'indirizzo IP che identifica un computer è scelto casualmente ed in modo univoco (eventuali collisioni vengono risolte), quindi non è associabile ad una località  fisica precisa, e le rotte stesse, essendo formate da un numero innumerevole di nodi, tendono ad avere una complessità  e densità  talmente elevata da rendere il tracciamento di un nodo un'impresa estremamente complicata. La velocità  del trasferimento dei dati è limitata unicamente dalla tecnologia attuale delle schede o dispositivi di rete.

Meadiattivismo anarchico e libertario[modifica]

Anonymous[modifica]

Exquisite-kfind.png Vedi, Anonymous.

Anonymous (in italiano anonimo) è il nome di un collettivo informale, di tendenza chiaramente libertaria, anche se non specificamente anarchico, formato da diversi gruppi e\o singole individualità  che, concertamente o meno, operano principalmente su internet con azioni di hackeraggio verso siti web che negano la libertà  d'espressione o che incitano a varie forme di discriminazione. Il motto dell'organizzazione è:

« Noi siamo Anonymous.
Noi siamo legione.
Uniti come uno, divisi da zero.
Noi non perdoniamo.
Noi non dimentichiamo.
Aspettateci! »

Voci correlate[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]