Discussion about terms of use is ongoing | 4th General Meeting

Gruppi di Autoproduzione Solidale e di Scambio

Da Anarcopedia.

Logo di BIOsCAMBIO la Comunità autogestita degli autoproduttori/autocostruttori per l'autosostentamento e lo scambio-dono di semi, altro materiale propagativo e quant'altro utile all'autoproduzione.

Indice

[modifica] Definizione

I Gruppi di Autoproduzione Solidale e di Scambio (GASeS) sono gruppi locali autogestiti nati nell'ambito della Comunità di BIOsCAMBIO degli autoproduttori/autocostruttori per l'autosostentamento e per il dono-scambio di semi, altro materiale propagativo e quant'altro utile all'autoproduzione agricola (biologica, sinergica e/o biodinamica) per autoconsumo.

I GASeS si costituiscono spontaneamente, come semplici gruppi di base essendo contro l'associazionismo riconosciuto legalmente, nelle varie realtà locali di cui gli stessi bioscambisti fanno parte, organizzando iniziative a favore dell'autoproduzione/autocostruzione ai fini dell'autosostentamento e a sostegno della cultura solidale e libertaria del dono-scambio.

Tutta l'attività dei GASeS e della Comunità di BIOsCAMBIO in generale è all'insegna del PDA (Pubblico Dominio Antiscadenza) che propugna l'anticopyright basato sulla rinuncia volontaria ai diritti d'autore.

[modifica] I vari GASeS

[modifica] Obiettivi

Nell'intenzione del GASeS c'è la volontà di andare oltre le finalità dei GAS (Gruppi di acquisto solidale), che invece mantengono la caratteristica di puri consumatori e sostengono il modello consumistico e commerciale.

Il GASeS prende forma quindi in un ambito puramente libertario, fortemente critico del sistema economico capitalistico che riduce tutto a profitto:

«... si parte dalla convinzione che una società alternativa, equa e solidale, possa e debba rinunciare a quei meccanismi che rendono, qualunque attività o bene, remunerabile per mezzo di un controvalore in denaro ben definito, detto “valore di mercato”, e dalla convinzione che ci sono beni di valore inestimabile come quelli bio-eco-naturali (l'aria, l’acqua, gli organismi viventi, ecc.), ma anche il tempo libero, i sentimenti, la cultura, ecc., che non possono essere nè comprati e nè venduti, ma solo utilizzati e scambiati liberamente e gratuitamente da tutti.» (Cosa sono i GASeS)

I GASeS possono essere considerati la concretizzazione delle proposte sviluppate nel sito web BIOsCAMBIO, un sito indirizzato a chi «pratica l'autoproduzione agricola sia essa biologica, biodinamica e/o sinergica, a carattere familiare e finalizzata all’autoconsumo e pratica lo scambio non già come baratto, che è pur sempre una delle prime forme commerciali sviluppatesi nel passaggio dalla comunità alla società, bensì come DONO-SCAMBIO di semi e quant'altro utile per l'autoproduzione. Sebbene si chiami BIOsCAMBIO, la nostra è una “comunità” nel senso etimologico della parola (da cum munus = con dono), per cui quando diamo agli altri semplicemente doniamo ciò che a nostra volta abbiamo ricevuto in dono dalla natura ed è nel seguire questo suo esempio che facciamo altrettanto con gli altri, condividendo la cultura dell’autoproduzione e della solidarietà, senza alcuna pretesa di ricevere, cosicché quando riceviamo è solo come conseguenza del donare degli altri».

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali